Operatività del CAM durante l’emergenza Covid-19

Operatività del CAM durante l’emergenza Covid-19

Gli uffici del CAM Trento rimangono chiusi durante tutto il periodo dell’emergenza Covid-19, pertanto invitiamo a non utilizzare il numero di telefono 0461-232401. Lo staff CAM lavora da casa ed è reperibile ai rispettivi indirizzi e-mail e numeri di telefono. Come sempre l’indirizzo mail generale per contattarci è cam@trentinomozambico.org.

Le attività in Mozambico stanno cominciando a riorganizzarsi per  la gestione dell’emergenza, in stretto contatto con il team del CUAMM Medici con l’Africa in Mozambico, l’ambasciata d’Italia in Mozambico, il Ministero della Salute e le direzioni di Salute di Sofala e di Caia. Oltre a rafforzare le attività di sensibilizzazione alle buone pratiche di igiene nelle comunità, attraverso gli assistenti sanitari e gli educatori delle escolinhas, si sta valutando la riorganizzazione delle attività con un piano di emergenza per i progetti nel distretto di Caia e nelle città di Beira e Nampula. Dal 23 marzo le escolinhas, come tutte le scuole, sono chiuse, ma il team sta lavorando per mantenere attiva una modalità di sostegno nutrizionale ai bambini, per i quali la merenda quotidiana offerta dalle escolinhas costituisce una integrazione dietetica a volte significativa.

Cresce infatti la preoccupazione su come il Mozambico, considerando le grandi difficoltà del fragile sistema sanitario e la forte diffusione di tubercolosi e HIV, riuscirà ad affrontare l’epidemia. Al momento ci sono solo pochissimi casi segnalati nel Paese, che però non è attrezzato per fare i tamponi per la ricerca del virus Covid-19.

#iorestoacasa ma #estamosjuntos

Iscrizioni aperte agli asili di Caia!

Iscrizioni aperte agli asili di Caia!

Inizia il nuovo anno, ripartono le iscrizioni per l’anno scolastico 2020 presso le escolinhas CAM!

Si è aperta nei giorni scorsi la campagna di iscrizione alle escolinhas, publicizzata attraverso incontri con la comunità, poster e spot alla Radio Comunitaria di Caia.

La novità di quest’anno è la riduzione del numero complessivo di posti a disposizione nelle escolinhas, una scelta che il CAM ha maturato negli scorsi anni a partire dalle indicazioni pedagogiche di gestione dei gruppi condivise in numerosi incontri, tra cui le formazioni del progetto EducaMoz e quelle del gruppo GTPEPS (soggetto che riunisce diverse realtà che nella provincia di Sofala si occupano di educazione prescolare).

L’obiettivo dell’anno scolastico 2020 è provvedere all’istruzione prescolare di 520 bambini riuniti in 13 classi di 35-40 alunni. Le escolinhas, nate tra il 2004 e il 2008, dopo i primi anni di consolidamento sono presto divenute un servizio “richiesto” dalle famiglie nei 4 quartieri dove sono situate e negli ultimi 10 anni hanno ospitato annualmente un numero totale di bambini variabile tra i 640 e i 700. Purtroppo le possibilitò finanziarie, ma anche gli spazi a disposizione, non ci consentono di proporre un rafforzamento del personale e per questo si è deciso di ridurre il numero di alunni che saranno iscritti, per migliorare la qualità dell’insegnamento e consentire di seguire più da vicino i singoli bambini nel percorso di crescita all’escolinha.
Nel processo di iscrizioni verrà comunque mantenuta l’attenzione ai bambini provenienti dalle famiglie più svantaggiate e alle bambine, con l’aiuto dei consigli dei genitori per identificare le situazioni più bisognose della comunità.

Dal 2003 ad oggi i bambini che hanno completato il ciclo di formazione alle escolinhas sono stati 2.360.

Aiutaci a sostenere il progetto aderendo alla campagna

adotta una escolinha”!

Trent’Anni Del Giornale ERRE & Concerto Ostello California

Trent’Anni Del Giornale ERRE & Concerto Ostello California

Il CAM insieme agli amici di Ravina e Romagnano vi invita sabato 21 dicembre al concerto degli Ostello California, band tributo dei famosi Eagles, presso il teatro Demattè di Ravina. La serata è promossa per festeggiare i trent’anni della rivista ERRE promossa dall’omonima Associazione Culturale. 
L’ingresso libero e le offerte raccolte saranno devolute a sostegno del progetto “escolinhas” del CAM!

QUI il link dell’evento!

Vi aspettiamo!

Escolinhas: facciamo il punto

Escolinhas: facciamo il punto

Da 16 anni le quattro escolinhas di Caia lavorano per facilitare lo sviluppo di competenze di base dei bambini in previsione dell’ingresso alle elementari e per fornire loro un luogo in cui confrontarsi con i coetanei e vivere nuove esperienze. In questo articolo vogliamo raccontarvi come procede il progetto e quali sono le attività più rilevanti dell’ultimo anno.

Questa attività è di fondamentale importanza in quanto incentrata sulla creazione di una base solida  per i bambini orfani e/o appartenenti a categorie svantaggiate, la quale contribuisce ad abbassare il tasso d’abbandono scolastico. I quattro nuclei (Lar dos Sonhos, DAF, Miriam, Kukomerua) promuovono per tutti il diritto allo studio, rendendosi allo stesso tempo mezzo di promozione sociale per l’intera comunità nella quale sono inserite.

L’obiettivo di raggiungere una migliore scolarizzazione si concretizza attraverso l’esercizio della lingua natia, un’introduzione precoce al portoghese e alla matematica. Ricoprono un ruolo rilevante anche gli interventi volti all’insegnamento di buone pratiche igieniche e di comportamento.

Nel corso del precedente anno scolastico il numero di iscritti è stato di 703 bambini di un’età compresa dai 3 ai 5 anni, 186 dei quali hanno concluso il proprio percorso ed hanno in seguito iniziato la scuola primaria. Per fornire questo servizio hanno collaborato con il CAM un totale di 19 dipendenti: 9 educatori, un coordinatore, un responsabile amministrativo, un inserviente e 6 guardie.

Gli educatori

Nel corso del 2018, i 9 educatori anno avuto l’occasione di prendere parte e dei corsi di aggiornamento che hanno permesso loro di migliorare la propria preparazione ed approfondire tematiche che sono state in seguito riproposte ai bambini. Ad esempio, si è parlato di riciclaggio, nutrizione e igiene personale.

Il ruolo delle famiglie

Secondo i dati raccolti dal responsabile delle escolinhas nel report generale dell’anno 2018, i genitori si sono dimostrati essere particolarmente impegnati nel sostenere l’istruzione dei propri figli, sia a livello economico, sia donando alle escolinhas prodotti come carbone, farina di mais, patate e manioca, con un contributo totale pari a 42.180 mt (quasi 600€).
Una novità introdotta nel corso del 2018 è stata la formazione dei genitori, attività inserita nel progetto Educa Moz. Nel corso di cinque incontri, i genitori hanno approfondito tematiche come la violenza e l’abuso su minori, l’apprendimento nell’infanzia e tecniche di confronto con i bambini.

Lo screening nutrizionale

Nel corso del 2018 il 97,5% dei bambini iscritti alle escolinhas sono stati sottoposti ad uno screening nutrizionale, con lo scopo di valutare il loro stato di salute ed eventualmente intervenire nei casi di bisogno. Fra tutti, due bambini sono risultati essere malnutriti, ed hanno ricevuto un monitoraggio maggiore nel corso dell’anno, che ha previsto anche degli incontri con la famiglia.

Orti didattici

Gli orti didattici presenti nei giardini delle escolinhas hanno avuto particolare successo. Come riportato dal volontario Davide Agostini, “L’orticoltura didattica vuole rendere partecipi i bambini del significato dell’agricoltura come processo che necessita di impegno, cura e lavoro, ma che poi ricompensa. Il bambino vive la nascita dei germogli, partecipa alla loro crescita ed infine ne raccoglie i frutti. Gli spunti pedagogici che gli educatori possono trarre da questa attività sono moltissimi!”.

 

Per ricevere continui aggiornamenti riguardo le Escolinhas, seguici su Facebook!