Aperte le candidature al Servizio Civile Provinciale con noi a Trento

Aperte le candidature al Servizio Civile Provinciale con noi a Trento

Il Mozambico in Trentino: un’esperienza da vivere e comunicare.
A partire da oggi e fino al 30 aprile è possibile inviare la propria candidatura per una esperienza di Servizio Civile con il CAM a Trento, che prevede un impegno di un anno, a partire dal 1 giugno. Si tratta di una proposta diretta ai giovani che non hanno ancora compiuto i 29 anni, promossa grazie al progetto Servizio Civile Universale Provinciale (SCUP) della Provincia Autonoma di Trento.

In un anno con il CAM si potrà: ricevere una formazione sul CAM e sulle attività che realizza in Mozambico e in Trentino, “imparare facendo”, accompagnando soprattutto le attività dei progetti nei settori microcredito ed energie rinnovabili, partecipare ai progetti di sensibilizzazione della cittadinanza trentina, collaborare nell’organizzazione di eventi sul territorio, e molto altro!

Il progetto del CAM può essere scaricato a questo link (versione sintetica) o qui (versione completa). Per aderire e partecipare ad un progetto Scup è obbligatorio aver attivato la CPS (Carta Provinciale dei Servizi) o avere un’account Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID (scopri qui come attivarli).

Per maggiori informazioni sul progetto potete contattarci direttamente, se invece volete saperne di più sul funzionamento del SCUP e su come candidarsi online, fate riferimento all’Ufficio Servizio civile – Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia.

Il Servizio Civile è un’opportunità per…
…avvicinarsi al mondo del lavoro
…diventare cittadino attivo
…sperimentarsi dentro un progetto e con una associazione
…apprendere da professionisti del settore
…acquisire un’ampia formazione
…garantirsi una minima autonomia economica

Qui tutti di dettagli sul funzionamento del Servizio Civile Unico Provinciale.

Per informazioni contattateci cam @ trentinomozambico.org!

Servizio Civile Provinciale: un anno con il CAM a Trento

Servizio Civile Provinciale: un anno con il CAM a Trento

Per tutti i giovani che non hanno ancora compiuto i 29 anni una bella opportunità di impegno e formazione: un anno di Servizio Civile nell’ufficio CAM Trento!


Il Servizio Civile, un’opportunità per…
…avvicinarsi al mondo del lavoro
…diventare cittadino attivo
…sperimentarsi dentro un progetto e con una associazione
…apprendere da professionisti del settore
…acquisire un’ampia formazione
…garantirsi una minima autonomia economica

In un anno con il CAM si potrà: ricevere una formazione sul CAM e sulle attività che realizza in Mozambico e in Trentino, “imparare facendo”, accompagnando soprattutto le attività dei progetti nei settori microcredito ed energie rinnovabili, partecipare ai progetti di sensibilizzazione della cittadinanza trentina, collaborare nell’organizzazione di eventi sul territorio, e molto altro!

Il progetto, secondo il calendario delle scadenze del Servizio Civile Unico Provinciale, sarà pubblicato online il 10 aprile e dopo il periodo di candidature, selezioni, formazione delle graduatorie partirà il 1 giugno per un impegno di un anno.
Qui tutti di dettagli sul funzionamento del Servizio Civile Unico Provinciale.

 
Per informazioni contattateci cam @ trentinomozambico.org!

Beira, ultima tappa della visita istituzionale PAT in Mozambico

Si è conclusa sabato 22 luglio la missione della delegazione PAT in Mozambico in visita ai progetti del CAM, con l’ultima tappa, quella nella città di Beira, capoluogo della Provincia di Sofala. Ed è proprio la Provincia di Sofala il soggetto istituzionale che ha accompagnato dal nascere il progetto “Il Trentino in Mozambico” relazionandosi con la Provincia Autonoma di Trento a partire dalla firma del protocollo di intesa nel 2001.

L’assessora all’università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo della Provincia Autonoma di Trento Sara Ferrari e il dirigente del Servizio Attività internazionali Raffaele Farella hanno incontrato la Governadora della Provincia di Sofala, Maria Helena Taipo in un incontro nel quale è stato possibile confrontarsi sulle molte attività realizzate nel distretto di Caia e sulle prospettive future riconfermando l’impegno reciproco e invitando anche la governadora a ricambiare la visita visitando presto il Trentino.

Un ulteriore importante incontro istituzionale si è tenuto con il Presidente del Consiglio Municipale della città di Beira, Daviz Simango, istituzione con la quale il Consorzio Associazioni con il Mozambico sta collaborando dal 2016, offrendo supporto tecnico sul settore della gestione dei rifiuti solidi urbani, progetto che ha da poco visto la firma di uno specifico accordo. (Vedi Firmato il nuovo accordo di collaborazione con il Municipio di Beira nel settore dei rifiuti).

Sulla missione vedi anche:
La Provincia Autonoma di Trento in visita nel distretto di Caia
Trentino-Caia 16 anni insieme

Trentino-Caia 16 anni insieme

Si è conclusa oggi la parte nel distretto di Caia della visita istituzionale PAT in Mozambico. L’assessora all’università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità, cooperazione allo sviluppo  Sara Ferrari e il dirigente del Servizio Attività internazionali Raffaele Farella hanno potuto visitare, in due intense giornate fitte di appuntamenti, molti dei progetti sviluppati in 16 anni di programma di cooperazione, nonché fare la conoscenza dei rappresentanti istituzionali del distretto, tra cui l’Amministratore del Distretto di Caia Saize Duarte, i quali hanno accompagnato alcuni momenti anche per sottolineare il ruolo centrale delle istituzioni locali quali partner delle attività.

I progetti che il Consorzio Associazioni con il Mozambico ha avviato e sviluppato a Caia sono tutti stati appoggiati, in diversa misura e con modalità diverse, dalla Provincia Autonoma di Trento che ha investito nella relazione di “cooperazione comunitaria” supportata anche da protocolli di intesa e scambi di visite istituzionali.

Nella cittadina di Murraça la delegazione ha visitato la scuola professionale agro-zootecnica – inaugurata nel 2008 – e il centro di formazione agro-zootecnico. A Caia ha potuto vedere l’ospedale distrettuale, allestito ed attrezzato con un progetto straordinario grazie ad un accordo tra PAT, Ambasciata d’Italia in Mozambico e Governo di Sofala del 2011, le escolinhas – 4 centri prescolari che accolgono ogni anno circa 600 bambini – e diversi altri progetti, tra cui un nuovo ampio progetto di supporto ai contadini del distretto coordinato dall’ONG CEFA di Bologna, sorto sulla scia dell’intervento di CAM e PAT a Caia, il microcredito, le attività di assistenza domiciliare sanitaria, il supporto all’amministrazione distrettuale per a pianificazione del territorio.

Oggi la delegazione si sposterà nel capoluogo di provincia, Beira, per incontrare la governatrice Maria Helena Taipo e il sindaco David Simango e visitare i progetti che sono partiti nel 2016, in una nuova fase di impegno del Trentino in Mozambico.

Vedi anche: La Provincia Autonoma di Trento in visita nel distretto di Caia