SCUP al CAM!

SCUP al CAM!

SCUP AL CAM! Selezioniamo tre giovani per due nuovi progetti di servizio civile in partenza a settembre presso la sede di Trento.

  •  Un/a giovane per il progetto “Avvicinamento al Ciclo di Progetto nella Cooperazione Internazionale – seconda edizione“ da svolgersi nell’ambito della Progettazione. Qui la versione integrale e di sintesi del Progetto.
  • Due giovani per il progetto “Dal Trentino all’Africa: imparare facendo rete – seconda edizione” da svolgersi nell’ambito dell’amministrazione e rendicontazione di progetti e comunicazione in partnership con CUAMM TrentinoQui la versione integrale e di sintesi del Progetto.

Sei interessato/a alla Cooperazione Internazionale e ti piacerebbe scoprire di più sul Mozambico? Con un’esperienza di servizio civile al CAM potrai farlo! Se hai tra i 18 e i 28 anni potrebbe essere l’occasione giusta per te!

Il progetto avrà inizio l’1 settembre e durerà 12 mesi. Durante il corso del progetto avrai l’opportunità di essere formato/a sui temi della cooperazione e del volontariato, sviluppare competenze variegate (comunicazione, amministrazione, progettazione e fundraising), entrare a far parte di una rete di associazioni più ampia e prepararti ad entrare nel mondo del lavoro!

L’impegno medio richiesto è di 30 ore settimanali, con un contribuito di € 600 mensili.

Hai tempo fino a domenica 18 luglio per inviarci la tua candidatura.

Prima di candidarti ufficialmente al progetto ti invitiamo ad inviare una mail con il curriculum all’indirizzo di posta elettronica cam@trentinomozambico.org oppure contattarci telefonicamente, in modo da ricevere orientamento ed eventuale supporto nei passaggi tecnici.

Inoltre ricordati di aderire allo SCUP tramite l’identità digitale SPID. Maggiori informazioni su come fare sono disponibili sulla pagina dedicata del Servizio Civile Universale Provinciale.

Ti invitiamo ad inoltrare questa informazione a tutte le persone che possono essere interessate!

testimonianze

Un anno fa, in questo periodo, iniziavo il mio periodo di servizio civile al CAM. Finita l’università, ho sentito il bisogno di “mettere le mani in pasta”, di concretizzare la mia voglia di mettermi in gioco nel mondo della cooperazione internazionale.
Ad un anno di distanza posso dire di aver intrapreso un percorso di crescita personale e sviluppo professionale in cui il CAM è stato uno dei miei migliori maestri e, tra gli alti e i bassi, uno dei miei maggiori alleati.

Sofia Rinaldi

Ufficio di Progettazione

“La mia esperienza di Servizio Civile con il CAM è stata soddisfacente perché ha risposto alle mie aspettative originarie di crescita e sviluppo personale. L’associazione mi ha permesso di svolgere il mio percorso nel migliore dei modi: lasciandomi sperimentare, agire e sbagliare in autonomia rimanendo tuttavia al mio fianco per qualsiasi tipo di supporto. E’ stata l’esperienza che cercavo: un contatto concreto con il mondo del lavoro.

Marika Sottile

Ufficio Comunicazione

Ho scelto il progetto “Dal Trentino all’Africa: imparare facendo rete” perchè mi piaceva molto l’idea di collaborare con due enti e scoprire l’Africa insieme a loro. Con CAM e CUAMM Trentino sto imparando tanto e non smetto di imparare cose nuove ogni giorno. Sono una persona che ama fare cose diverse e questo progetto mi sta permettendo di mettermi in gioco ed imparare cose che riguardano sia l’area amministrativa, ma anche quella della comunicazione.

Erlinda Sinani

Ufficio di Amministrazione e Comunicazione , CAM e CUAMM

Vivila in 3D … alla scoperta della sostenibilità!

Vivila in 3D … alla scoperta della sostenibilità!

Si parla molto di sostenibilità al giorno d’oggi: la si pone come un obiettivo, un approccio, una pratica da integrare in ogni aspetto della nostra vita per salvaguardare il pianeta ma soprattutto noi stessi.

Si dice infatti che l’ambiente in un modo o nell’altro se la caverà, ma noi esseri umani sopravviveremo se continueremo a perseguire il profitto piuttosto che l’equità?

Ecco il punto della campagna Vivila in 3D: la sostenibilità non è soltanto ambientale ma anche sociale ed economica. Serve a preservare le comunità, le rispettive economie e lasciare un terreno resiliente per le generazioni future.

Vivila in 3D è una campagna di sensibilizzazione nata da un gruppo di 13 giovani in servizio civile presso la Provincia Autonoma di Trento e supportata dalle organizzazioni ospitanti. Si tratta di sei organizzazioni di Cooperazione Internazionale attive in Trentino, delle quali il CAM fa parte insieme al Forum per la Pace e i Diritti Umani, il Centro per la Cooperazione InternazionaleAssociazione MaginziraDocenti senza frontiere e Vita Trentina.

Adottando l’approccio “pensa globale, agisci locale” la campagna si presenta come un viaggio conoscitivo attraverso le diverse forme di sfruttamento ambientale, sociale ed economico perseguite soprattutto nel Sud del Mondo e le possibili vie alternative ecologiche, eque ed etiche esistenti nel nostro quotidiano. Vivila in 3D vuole interagire con quante più persone possibili: donne, uomini, studenti e studentesse, famiglie, giovani, adulti e anziani. Ma in modo particolare, si rivolge alla cittadinanza trentina, la quale è incoraggiata a mettersi in gioco in prima personaconnettersi alle realtà virtuose esistenti sul territorio e perseguire tre azioni specifiche sulle quali si focalizza la campagna: (i) lettura dell’etichetta (ii) riuso (iii) produzione sostenibile.

Oltre alle organizzazioni ospitanti i giovani in servizio civile, un ruolo importante in questa campagna rivestono l’Ufficio Servizio Civile di Trento e Fà la Cosa Giusta Trento.

Lo SCUP, oltre che all’incoraggiamento e al supporto nella diffusione della campagna, ha fornito la cornice valoriale entro la quale si sono costruiti le ragioni e gli interessi che muovono Vivila in 3D. Tra una formazione e l’altra, sono emersi valori quali ecologia integrale, resilienza, solidarietà, comunità, futuro.

Questi valori sono stati poi approfonditi come contenuti nell’ambito del “progetto KM0 – giovani volontari per fare la cosa giusta” promosso da Fà La Cosa Giusta Trento, che ha permesso ai protagonisti di Vivila in 3D di compiere un percorso formativo alla scoperta di questi temi.

Cosa c’entra il CAM con tutto ciò?

Oltre al fatto che, tra i fondatori e le fondatrici di questa campagna vi sono le nostre attuali civiliste – Marika, Sofia ed Erlinda – il CAM supporta e promuove questa campagna perché crede nell’idea secondo cui le nostre azioni nel nostro piccolo hanno un impatto molto grande per qualcun altro altrove. Molto presto vi racconteremo insieme a Vivila in 3D quali sono gli impatti di queste interconnessioni globali sul Mozambico e avrete modo di capire perché Trentino e Mozambico sono profondamente legati e perché dobbiamo continuare a nutrire questa importante relazione.

 

                                                                                                                                      Marika Sottile

Servizio Civile Garanzia Giovani 2021: aperte le candidature!

Servizio Civile Garanzia Giovani 2021: aperte le candidature!

Mozambico e Trentino per lo sviluppo sostenibile: comunicare la cooperazione internazionale“ è il nuovo progetto di Servizio Civile del CAM nell’ambito della comunicazione.

Se hai tra i 18 e i 28 anni e non stai né studiando né lavorando, ma vuoi fare un’esperienza professionale, questo progetto potrebbe essere l’occasione giusta per te! Clicca qui per saperne di più e leggere la scheda progetto sintetica o la versione dettagliata. Hai tempo fino a domenica 9 maggio per inviarci la tua candidatura.

Il progetto avrà inizio l’1 giugno e durerà 12 mesi. Durante il corso del progetto avrai l’opportunità di essere formato sui temi della cooperazione e del volontariato, sviluppare competenze variegate (comunicazione, amministrazione, progettazione e fundraising), entrare a far parte di una rete di associazioni più ampia e prepararti ad entrare nel mondo del lavoro!

L’impegno medio richiesto è di 30 ore settimanali, con un contribuito di € 600 mensili.

ATTENZIONE! Il progetto è finanziato dal bando Garanzia Giovani, motivo per cui è necessario dichiarare di NON essere iscritto a nessun corso scolastico o universitario e di NON lavorare per tutta la durata del servizio.

Prima di candidarti ufficialmente al progetto ti invitiamo ad inviare una mail con il curriculum all’indirizzo di posta elettronica cam@trentinomozambico.org oppure contattarci telefonicamente, in modo da ricevere orientamento ed eventuale supporto nei passaggi tecnici.

Infatti per l’adesione è obbligatorio compiere due passaggi:

Ti invitiamo ad inoltrare questa informazione a tutte le persone che possono essere interessate!

Servizio Civile_ Garanzia Giovani 2020: aperte le candidature!

Servizio Civile_ Garanzia Giovani 2020: aperte le candidature!

Dal Trentino all’Africa: imparando facendo rete“-  è il nuovo progetto di Servizio Civile nato in collaborazione tra il CAM e il CUAMM Trentino. 

Se hai tra i 18 e i 28 anni e non stai né studiando né lavorando, ma vuoi fare un’esperienza professionale, questo progetto potrebbe essere l’occasione giusta per te! Clicca qui per saperne di più. Hai tempo fino al 12 ottobre per inviarci la tua candidatura.

Il progetto avrà inizio l’1 novembre e durerà 12 mesi. Durante il corso del progetto avrai l’opportunità di essere formato sui temi della cooperazione e del volontariato, sviluppare competenze variegate (amministrazione, comunicazione, progettazione e fundraising), entrare a far parte di una rete di associazioni più ampia e prepararti ad entrare nel mondo del lavoro!

L’impegno medio richiesto è di 30 ore settimali, con un contribuito di €600 mensili.

ATTENZIONE! Il progetto è finanziato dal bando Garanzia Giovani, motivo per cui è necessario dichiarare di NON essere iscritto a nessun corso scolastico o universitario e di NON lavorare per tutta la durata del servizio.

Prima di candidarti al progetto, è obbligatorio compiere due passaggi:

Dopo aver ultimato questi passi, inviaci la tua candidatura e il tuo curriculum all’indirizzo di posta elettronica cam@trentinomozambico.org e ti convocheremo presto per un colloquio via skype.

NOTA! Visti i tempi ristretti, vi invitiamo a contattarci informalmente durante il percorso di adesione a SCUP e Garanzia Giovani, prima di inviare la candidatura ufficiale!

 

 

 

Che SCUP! Vi presentiamo Marika e Sofia, nuove giovani in servizio presso la sede di Trento del CAM

Che SCUP! Vi presentiamo Marika e Sofia, nuove giovani in servizio presso la sede di Trento del CAM

Finalmente l’1 giugno hanno avuto inizio i due nuovi progetti di Servizio Civile Universale Provinciale presso la nostra sede di Trento con Marika Sottile e Sofia Rinaldi, dopo una fase di sospensione dovuta al covid-19. Marika e Sofia si sono formate entrambe nell’ambito della cooperazione internazionale, amano viaggiare e hanno deciso di svolgere quest’esperienza per conoscere questo mondo da un punto di vista professionale. Candidatasi alla terza edizione del progetto “Il Mozambico in Trentino: un’esperienza da vivere e comunicare”, Marika si occuperà di comunicazione e organizzazione di eventi, invece Sofia sarà la prima civilista del progetto “Avvicinamento al ciclo del progetto”, presentato per la prima volta quest’anno, e che, insieme al primo, ha ricevuto una valutazione molto positiva dall’ente del Servizio Civile Provinciale (SCUP).

Durante quest’anno, le due ragazze avranno la possibilità di conoscere il CAM, formarsi insieme ad esso su settori specifici d’intervento, approfondire aspetti generali del mondo del lavoro con l’ente SCUP, ma soprattutto avranno la possibilità di “mettersi al lavoro“ e di  “imparare facendo” con il supporto dell’intero staff del CAM. La situazione sanitaria attuale richiede che almeno per questa prima fase i progetti si svolgano metà in presenza e metà in modalità virtuale, come il resto delle attività dell’associazione. Speriamo di ritornare in ufficio tutti insieme molto presto! Nell’augurare un buon inizio a Marika e Sofia, cogliamo l’occasione per salutare e ringraziare Giacomo Toniolli, che ha terminato il suo servizio civile con noi un mese fa e che rimane attivo all’interno dell’associazione come volontario dell’area di comunicazione.